I MODULI DEL DPR 120/2017
GLI ALLEGATI 6 – 7 – 8

I MODULI DEL DPR 120/2017

GLI ALLEGATI 6 – 7 – 8

di patrizia dalu

Per terre e rocce da scavo s’intende il materiale o suolo escavato derivante dalle attività finalizzate alla realizzazione di un’opera e/o un intervento quali gli scavi di sbancamento, gli scavi per la posa in opera di fondazioni, gli scavi per la realizzazione di infrastrutture lineari quali trincee, strade, gallerie, e gli scavi in generale (ex articolo 2, comma 1, lettera c) del dpr 120/2017).
Il materiale escavato durante la realizzazione di un’opera e/o intervento è soggetto a un diverso regime giuridico in funzione della sua qualifica; le terre e rocce da scavo, infatti, possono essere qualificate come rifiuti o come sottoprodotto; il materiale qualificato come sottoprodotto è disciplinato dal Decreto del Presidente della Repubblica n.120 del 13 giugno 2017 (dpr 120/2017).

 

GLI ALLEGATI DEL DPR 120/2017

Il regolamento definito nei 31 articoli del decreto è corredato da dieci allegati che racchiudono chiarimenti e approfondimenti relativamente agli articoli inerenti la caratterizzazione e le procedure di campionamento delle terre e rocce da scavo, oltre che la modulistica necessaria per ottemperare agli adempimenti necessari per la gestione delle terre e rocce da scavo identificate come sottoprodotto nei vari casi indicati al Titolo II del DPR 120/2017.

Uno dei requisiti generali affinché il materiale scavato venga classificato come sottoprodotto è che le terre e rocce da scavo siano conformi alle disposizioni indicate nel piano di utilizzo, di cui all’articolo 9 del dpr 120/2017, redatto in conformità all’allegato 5 per le terre e rocce da scavo prodotte in cantieri di grandi dimensioni.
Per le terre e rocce da scavo prodotte in cantieri di piccole dimensioni e prodotte in cantieri di grandi dimensioni non sottoposti a procedure di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) o Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), la conformità è indicata nella dichiarazione di utilizzo di cui all’articolo 21 del dpr 120/2017, redatta in conformità dell’allegato 6 del dpr 120/2017. Tale allegato è il modulo di dichiarazione sostituiva dell’atto di notorietà che il produttore redige e trasmette alle Autorità competenti.

 

Tra le disposizioni comuni di cui al Capo I – Disposizioni comuni sono compresi gli articoli 6 e 7, i quali disciplinano rispettivamente il trasporto delle terre e rocce da scavo fuori dal sito di produzione e la dichiarazione di avvenuto utilizzo.
L’allegato 7 è il modulo del documento di trasporto che accompagna le terre e rocce da scavo qualificate come sottoprodotto durante il trasporto fuori dal sito di produzione, mentre l’allegato 8 è il modulo della dichiarazione di avvenuto utilizzo in conformità del Piano di utilizzo o della dichiarazione di utilizzo che l’esecutore o il produttore redige e trasmette alle autorità competenti secondo le modalità indicate rispettivamente nell’articolo 7 e 9 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 120 del 13 giugno 2017.

Gli allegati del Decreto del Presidente della Repubblica n.120 del 13 giugno 2017 sulle Terre e rocce da scavo
Tavola dei Contenuti TOC con gli allegati del
Decreto del Presidente della Repubblica n.120 del 13 giugno 2017

 


– Decreto del Presidente della Repubblica 13 giugno 2017 n. 120 recante Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell’articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164. Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.183 del 07-08-2017