Rischio

Categorie: GEOLOGIA & NORME

ABBREVIAZIONE: R
La valutazione del rischio (r) legata ai fenomeni naturali che determinano una condizione di squilibrio in un’area è ottenuta dal prodotto di tre elementi: la pericolosità (p), la vulnerabilità (v) e gli elementi a rischio (e).

R = P * E * V

Il rischio, dunque, rappresenta il grado di perdita atteso a causa di un fenomeno naturale, in funzione della sua pericolosità e della vulnerabilità degli elementi a rischio presenti in una determinata area in un determinato periodo di tempo.
Nella valutazione del rischio idregeologico la valutazione del rischio totale (r) è fatta attraverso l’utilizzo delle classi di rischio ottenute combinando le classi di pericolosità (p) con le classi di danno (d = e * v):

  • R1 = RISCHIO MODERATO. Nella classe rientrano tutte le situazioni per cui il verificarsi di un evento causa danni sociali, economici e al patrimonio ambientale marginali;
  • R2 = RISCHIO MEDIO. Nella classe rientrano tutte le situazioni per cui il verificarsi di un evento può causare possibili danni minori agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale tali da non pregiudicare l’incolumità del personale, l’agibilità degli edifici e la funzionalità delle attività economiche;
  • R3 = RISCHIO ELEVATO. Nella classe rientrano tutte le situaizoni per cui il verificarsi di un evento può causare possibili problemi per l’incolumità delle persone, danni funzionali agli edifici e alle infrastrutture con conseguente inagibilità degli stessi, l’interruzione nella funzionalità delle attività socio-economiche e danni rilevanti al patrimonio ambientale;
  • R3 = RISCHIO MOLTO ELEVATO. Nella classe rientrano tutte le situazioni per cui il verificarsi di un evento può causare la possibile perdita di vite umane e lesioni gravi alle persone, danni gravi agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale e la distruzione di attività socio- economiche.

Il riferimento normativo per la definizione e la valutazione del rischio dipendente da fenomeni naturali riconducibili al dissesto idrogeologico è il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 Settembre 1998 (D.P.C.M. 29/09/98).

Il termine equivalente in inglese è RISK.

 


Per approfondire

Tags: risk
« Torna al glossario